Che volto ha la tua voce? La magia della cimatica

 

Hai mai sentito parlare della cimatica? Si tratta di un sistema
fantastico per scoprire la forma della tua voce. Proprio così.
Come ben sappiamo tutto quello che è “suono” e che pensiamo essere qualcosa di astratto è immateriale, in realtà è assolutamente concreto ed reale, al punto da poter essere visto ad occhio nudo.



Farsi cullare dalle onde sonore

Anche se il concetto è romantico, perchè ci fa pensare al mare e per ragioni scientifiche siamo soliti catalogare tutto quello che è una manifestazione sonora in una scala, in verità è possibile tradurre quella che è la vibrazione sonora delle lettere da noi pronunciate per parlare. Le vocali hanno quindi un volto e questo può essere anche molto bello, perchè può essere ammirato grazie a delle meravigliose bolle olografiche, caratterizzate da fantastici disegnini caleidoscopici. Uno spettacolo che merita di essere visto, che dimostra, una volta ancora, come tutto quello che ci circonda è fatto di energie. La teoria su cui poggia la cimatica è che le onde sonore abbiano un aspetto morfogenetico, fatto di geometrie e composizioni quasi magiche. Ogni tonalità vocale umana può così vantare non solo un risultato sonoro differente, ma anche un esteriorità ben riconoscibile. Questo aspetto dimostra come le voci degli uomini e delle donne siano molto legate al patrimonio genetico e al dna umano di quanto non si reputasse in passato.
Sarebbe curioso vedere oggi, 24 Giugno 2016, quale immagine è stata prodotta dalle vocali espresse dal premier inglese David Cameron nel dichiarare la vittoria dei sostenitori del #brexit, nonostante gli ultimi sondaggi presentassero un vantaggio da parte dei “remain”.

Come funziona il cymascope

Si tratta di uno strumento scientifico creato ad hoc per restituire visibilità ai suoni. Ci sono alcuni siti online che offrono servizi di interpretazione della voce, servendosi di un sofisticato cymascope.
I passaggi da attuare per poter realizzare questo piccolo sogno, sono semplici e alla portata di tutti.

  • Effettuare una registrazione vocale della propria tonalità di voce. Generalmente i servizi proposti su internet consentono di archiviare il proprio timbro vocale direttamente sul sito.
  • L’audio registrato sarà sottoposto al cymascope
  • Questo strumento avanzato, creerà una rappresentazione visiva delle vocali emesse, dando origine ad un prodotto molto prossimo ad una “poesia del suono”.
  • Il risultato di questa trasposizione musicale in immagine verrà quindi inviata al soggetto tramite posta elettronica o fatta recapitare direttamente a casa,a seconda delle preferenze.


Approfondimento

Per ricevere maggiori informazioni sulla cimatica si suggerisce di cercare su Google qualcosa di più sulla vita di Ernst Chladni, non a caso espertissimo di fisica del suono, ma anche apprezzato musicista. Questa figura encomiabile di metà del ‘700, ha fatto onore alla Germania, grazie all’ostinazione con cui ha deciso di spendere una vita intera nella costruzione di qualcosa che dimostrasse la veridicità dei suoi assunti. E’ merito suo se la cimatica ha avuto degli sviluppi nel resto del Mondo e se, attraverso i progressi tecnico-scienfici, si sia giunti alla realizzazione di quel magico strumento che è il Cymascope.
Tra le applicazioni più interessanti di questo prodotto vi è la possibilità di utilizzarlo per la cura di determinati disturbi celebrali legati al linguaggio, rivelandosi uno strumento importantissimo per la logopedia.
L’utilizzo più importante, secondo i linguisti e gli studiosi del linguaggio, resta quello di confrontare le onde sonore prodotte dalle parlate più moderne (compresi gli slang) con quelle più “datate”.
Proprio come iridologia, attraverso la foto delle iridi, può aiutarci a vedere nel passato, anche la cimatica, mediante le rappresentazioni visive, può fornirci spunti decisamente interessanti sulla nostra esistenza.

Segnali dal tempo
La specificità delle forme realizzate dalla voce ha qualcosa di unico e permette di assimilarli a dei mandala. Per comprendere meglio il concetto, si consiglia di visionare il video qui in basso e godersi uno spettacolo purtroppo “nascosto” dal nostro modo di vivere così superficiale e dalle nostre esistenze sempre troppo frenetiche per accorgerci di tutta la bellezza presente nel nostro Mondo.

Una musica fatta di bolle

E’ merito degli atomi e delle molecole presenti nell’etere e della nostra voce in grado di eccitarle, grazie al lavoro “sporco” della laringe, se riusciamo a creare questa meraviglia della natura, sotto forma di luce infrarossa, di cui siamo del tutto inconsapevoli. Come si intuirà facilmente dal filmato, a condire con un tocco ancora maggiore di romanticismo vi è poi il pensiero che la nostra voce e le nostre parole non si fermino mai sull’orecchio del nostro interlocutore ma, grazie alla loro energia e velocità, raggiungere anche pianeti distanti migliaia di anni solari dalla Terra. E ora godetevi questo video.