fbpx


Per cosmesi naturale non si intende soltanto la realizzazione di rossetti, ombretti o altri prodotti di make up, ma anche la produzione di cosmetici bio come creme per il viso, dalle notevoli proprietà fitoterapiche.
Quando si parla di biocosmesi si darà per scontato che i componenti che andranno a realizzare i prodotti estetici avranno tutti origine vegetale. Le basi cosmetiche impiegate dalla dottoressa Racanelli non contengono alcuna traccia animale e saranno personalizzate a seconda dei principi attivi naturali più appropriati a contrastare eventuali problemi di cute del soggetto.


Quando un cosmetico può essere considerato naturale?

Non esiste una percentuale precisa per distinguerli da composti sintetici, seppure è buona regola parlare di prodotti estetici bio quando almeno il 90% degli elementi impiegati come base per i trattamenti estetici proviene da estratti vegetali o minerali. L’impiego di sostanze chimiche va a snaturare l’idea stessa su cui si regge il concetto di fitocosmesi e le derivazioni nelle accezioni di benessere, legate a fitoterapia e ompeopatia.
Le lozioni e creme facciali realizzate nel laboratorio di biocosmesi sito nel Centro Heliantus di Bari sono frutto di attenti studi fitoterapici, incentrati sulle caratteristiche naturali dell’eccipiente utilizzato e sui fitocomplessi alla base di ogni componente proveniente dalla natura.

Che eccipienti vengono utilizzati nei fitocosmetici Heliantus?

Per la preparazione delle creme per il corpo e gli altri prodotti per la salute della pelle, in particolare quella del viso, il nostro laboratorio erboristico prepara cosmesi biologici di qualità.
In linea di massima viene impiegato un olio a cui viene aggiunta acqua o viceversa. Le molecole, che normalmente tenderebbero a distaccarsi, vengono tenute assieme grazie ad una macromolecola emulsionante. 
Solitamente, nella creazione dei nostri cosmetici bio naturali, sono utilizzati eccipienti come: olio di Argan, olio di Giogioba, olio germe di grano o anche burro di karitè,
Le creme naturali, realizzate personalmente dalla dottoressa Racanelli, con tanta dedizione e scrupolosità, non contengono basi fatte con sostanze di sintesi, come quelle di composte da siliconi e assai diffuse nella fitocosmesi da banco. La scelta di ricorrere a eccipienti naturali è legata più alla coscienza e alla conoscenza di tutti i benefici legati agli elementi provenienti direttamente dalla natura. Seppure i prodotti cosmetici più reclamizzati includano al loro interno elementi siliconici, creati in laboratorio, allo scopo di migliorarne la presentabilità, la maggiore qualità di olii di provenienza naturale è indiscutibile. Un silicone , come ad esempio la paraffina, potrà sì “far sembrare” più morbida la pelle, ma questa si rivelerà, nei fatti, solo un’impressione di facciata. Gli eccipienti sintetici creano una specie di protezione sulla cute, impedendo l’assorbimento di qualsiasi sostanza. La sensazione di morbidezza sulla pelle sarà quindi il risultato della viscosità stessa del silicone e non un effetto di una maggiore elasticità della cute. Anche se presentano un odore più piacevole e un prezzo generalmente più basso, i vantaggi di un fitocosmetico bio realizzato con oli naturali sono decisamente maggiori e si confermano nel lungo periodo. 
Il ciclo della vita di ogni essere vivente è garantito da catene naturali ben precise. Allo stesso modo l’epidermide di un individuo necessita di sostanze che possono essere assorbide, ovvero di oli e altri estratti di origine naturale.

Quali estratti vengono usati per produrre bio cosmetici personalizzati?

Per le creme di fitocosmesi si utilizzano principalmente:

  • l’aloe, soprattutto per la realizzazione di creme solari
  • l’olio d’oliva, ma solamente la sua parte insaponificabile
  • il pygeum africano, essenziale nella composizione di quei prodotti d’estetica che hanno lo scopo di dare maggiore elasticità alla pelle
  • Hamamelis, meglio nota ai pazienti italiani come Hamamelide
  • eligrisio
  • equiseto
  • ginseng
  • mirtillo
  • rosa canina, dalle elevatissime proprietà fitoterapiche, grazie all’apporto proveniente dalla vitamina c
  • tea tree oil, detto anche olio di malaleuca
  • e tanti altri ancora, utilizzati a seconda del tipo di personalizzazione necessaria e del problema nel soggetto.

La corservazione dei prodotti del nostro negozio di biocosmesi online è abbastanza semplice. Basterà conservarli a temperatura ambiente, ma lontani dai raggi solari. Si dovrà solo avere cura di riporli in frigo durante le giornate più calde d’estate, per scongiurare definitivamente la possibilità che perdano le loro proprietà benefiche.

I vantaggi legati alla cosmesi ecologica

I benefici associati all’uso di fitocosmesi 100% naturali si concretizzano nella possibilità di immettere deliberatamente sostanze inquinanti, come invece accade nel caso di ricorso a creme viso che presentano addensanti sintetici. Le basi naturali, anche se sembrano più difficili da spalmare sulla superficie della pelle, la nutrono più in profondità. Dal confronto rispetto alle molecole siliconiche, non possono che risultare vincitori, grazie a maggiori proprietà nutritive e capaci di garantire un grado d’idratazione maggiore. 
Inoltre anche se una crema personalizzata Heliantus potrebbe avere un prezzo superiore, in virtù dello studio analitico che viene fatto sul paziente e del costo più alto di questi eccipienti naturali, in realtà durano molto di più. Le creme corpo e viso qui realizzate sono molto più concentrate e quindi possono essere usate in quantità inferiori, rispetto quelle che si trovano comunemente in erboristeria o tra gli scaffali delle farmacie.
Spesso possono essere proprio le lozioni per ringiovanire il viso, con basi sintetiche, le cause di problemi di cute come pelle secca o la presenza di macchie scure.
I fitocosmetici si dimostrano dei validissimi prodotti anti invecchiamento, per loro natura estremamente efficaci contro i segni del tempo e l’azione degli agenti atmosferici inquinanti, soprattutto in caso di soggetti che vivono in grandi agglomerati urbani.
La fitocosmesi fa bene al nostro corpo perchè si basa sulla perfetta sinergia tra principi attivi della pianta e corpo umano. Facendo uso di elementi completamente genuivi perchè provenienti da Madre Terra, sono sicuri al 100% e non presentano alcun tipo di controindicazioni o reazioni allergiche. 
Solo in casi rarissimi, alcuni pazienti hanno manifestato lievi arrossamenti cutanei o episodi di foruncolosi. Trattasi in ogni caso di segnali del malessere che abbiamo sotto la pelle e di cui finalmente ci stiamo liberando.

E’ possibile realizzare dei cosmetici bio in casa?

Assolutamente sì. Non ci si improvvisa esperti di fitocosmesi su due piedi. Una passione per le creme viso fai da te può, in alcuni casi, generare delle conseguenze spiacevoli. Non soltanto un prodotto di cosmesi casalinga si potrà paragonare per efficacia quelli realizzati da professionisti che lavorano da anni in questo campo, ma a volte, tentare la strada del dermatologo autodidatta potrà rivelarsi una scelta di cui pentirsi. Non sono rari i casi in cui esperimenti di biocosmesi casalinghi, finalizzati a creare ad esempio creme abbronzanti, abbiano causato ustioni facciali anche di terzo grado. Internet è una miniera di informazioni, ma meglio non giocare con la propria pelle e lasciare il compito di curare la pelle a professionisti.

Il significato di Fitocosmesi
Questa parola deriva da 2 differenti termini grechi: Phyto, che si può tradurre come “pianta, erba” e Kosmesis, che significa “impreziosire”. L’origine estremamente antica del termine lascia facilmente pensare a come le proprietà positive degli elementi naturali come piante o essenze vegetali, fossero ben note ai nostri antenati. A cominciare dall’uso dei derivati delle piante come prodotti per l’igiene personale, possiamo affermare, con con cognizione di causa, che le popolazioni le adoperassero anche come tonificanti e idratanti per la pelle o anche con finalità estetiche.
E’ chiaro che con la diffusione della moda, l’impiego di biocosmesi per l’estetica o della fitoterapia per finalità più “di facciata”, come per combattere la cellulite.

Piccolo Bignami della fitocosmesi:
Principio attivo: elemento essenziale che determina una data attività
Fitocomplesso: gruppo delle classi chimiche necessarie per lo svolgere di una certa funzione
Essenze: oli essenziali derivati da distillazione o opportuna spremitura di pianta o erba
Estratti: elementi che derivano da processi di evaporazione di soluzioni vegetali, sia allo stato fresco che secco. Per ottenere l’estrazione è necessario usare opportuni solventi, in grado di estrapolare i principi attivi.

Cosa è il fitocomplesso?
Rappresenta il gruppo dei principi attivi presenti nella pianta o sostanza erbacea e si contrappone allo studio del singolo principio di origine biologica. La fitocosmesi è interessata al tutto e non solo ad una parte, convinta di come gli effetti di ogni elemento vegetale siano attribuibili alla risultante di tutti i principi attivi e non a elementi chimici isolati. 
Il fitocomplesso spiega come non siano le singole molecole ad avere potere curativo, ma soltanto il loro insieme armonico, che può essere considerato come unità. 
E’ facile quindi dedurre come un medicinale non potrà mai generare gli effetti positivi che può avere una pianta, perchè incapace di rispettare la complementarità delle molecole. La stessa capacità aggressiva di un elemento potrà essere attenuata da un altro, fatto di per sé impensabile quando si parla di trattamenti farmacologici.
In sostanza viene definito fitocomplesso quell’insieme di principi attivi interni a una pianta, che mostrano tutta la loro potenza e capacità curativa, solo se utilizzati assieme, e non come singole sostanze.

LE CERTIFICAZIONI SUI PRODOTTI

Tutti i prodotti di fitocosmesi che potete trovare online su Heliantus hanno una validità riconosciuta dal dottor Miani, ex primario della clinica dematologica dell’ospedale Di Venere. La garanzia di una voce così importante in campo medico non può che fornire ulteriori garanzie a chiunque avrai bisogno di richiedere una crema personalizzata.

RICHIEDI LA TUA CREMA PERSONALIZZATA

La linea di fitocosmesi personalizzata Heliantus
La linea di biocosmetici Heliantus è in grado di aiutare a prevenire, contrastare e guarire dalle più diffuse problematiche che riguardano viso e corpo. Non si parla di classici articoli di make up acquistati nella speranza migliorare la propria estetica, ma di vere creme facciali speciali, frutto di studi approfonditi di fitocosmesi.
Tra gli utilizzi più apprezzati dei prodotti realizzati dalla dottoressa Racanelli, iridologa esperta di disturbi dermatologici, si segnalano:
Prodotti biologici per pelli disdratate o secche
Si parla di pelli poco elastiche e con poca tonicità. Biocosmetici di questo tipo possono prevenire l’invecchiamento e svolgere una funzione anti age. Ideale per combattere rughe, ma anche rossori e picole lesioni sulla cute.
Pelli miste
Un problema molto diffuso, anche tra i giovani, molto legato all’alimentazione e ai fattori atmosferici. Creme anti pelli grasse, personalizzate ad hoc dalla dottoressa, potranno curare inestetismi come pelle lucida, oliosa e migliorare anche la posa dei cosmetici sulla pelle, spesso resa impossibile, da visi troppo unti.

Psoriasi
Trattasi di prodotti appositamente studiati per arrestare l’avanzamento di questa malattia. I risultati ottenuti nel contrasto delle specifiche macchie della pelle si ottengono in combinazione con l’elaborazione di una mappa iridologica personale, capace di rivelare molti segreti sulla dieta da seguire.

Bambini under 3
Si parla di creme solari delicatissime, sperimentate su tantissimi bimbi e neonati. Ideali per la protezione corretta dai raggi solari, senza però privare la piccola creatura degli effetti positivi dell’irradiamento del sole.

Corpo e benessere
Il piacere di ritrovare armonia con il proprio corpo, la possibilità di piacersi e di percepire una morbidezza assoluta, che credevamo ormai perduta da svariati anni.