La salute in un bicchiere: acqua dinamizzata e irrigazione intestinale

 


Acqua è vita. Non è solo un modo di dire. Con questa affermazione si riassume il segreto grazie al quale, dopo migliaia di anni di sfruttamento delle risorse, l’uomo non si sia ancora estinto.
Siamo tutti coscienti del benessere che può generare il consumo di acqua sul nostro organismo, ma forse non tutti sanno il perchè bere un’acqua dinamizzata possa apportare grandissimi vantaggi al nostro sistema immunitario.
Come la stessa parola lascia pensare l’acqua resa dinamica è una risorsa “viva”, capace di arricchire il nostro sangue con proprietà difficilmente riscontrabili in un’altra acqua stagnante. Gli effetti benevoli di questa risorsa idrica sono legati all’energia racchiusa in questo liquido. Per ottenere un’acqua dinamizzata non si deve far altro che imitare la natura e riprodurre, per certi versi, il processo con cui l’acqua arriva dal ghiacciaio di una montagna sino a valle. Quando l’uomo non interviene attraverso dighe o altri sistemi di canalizzazione artificiali, rovinando l’equilibrio della natura, l’acqua giunge dalla cima delle montagne, sino in pianura, percorrendo un percorso accidentato, fatto di sassi e altri ostacoli naturali che ne deviano il corso. Un torrente non è certo un canale dritto, lungo il quale l’ottima acqua di montagna, scorre senza subire interruzioni. In pratica l’acqua allo stato naturale risulta già “dinamica”, perchè decisamente migliore dal punto di vista delle qualità organolettiche, quello che accade nei torrenti, si scontra con pietre e argini naturali a gran velocità. Questo processo porta alla vaporizzazione delle molecole d’acqua, a causa dell’impatto su questi ostacoli e ne favorisce l’ossigenazione. Non è un certo un mistero come l’acqua di una sorgente, che proviene da cascate e rapide, sia qualitativamente superiore ad una qualsiasi altra acqua presa a monte e bevuta a valle. Non parliamo poi di come un’acqua imbottigliata, per logiche produttive e quindi per velocizzare la catena di lavoro, sarà sempre più scadente di una bevanda dinamizzata naturalmente.

Dinamizzare l’intestino

Sappiamo come la maggior parte dei problemi che riguardano il colon e l’apparato digerente derivino da un cattivo funzionamento della peristalsi. I mancati movimenti intestinali che dovrebbero mantenere “attivo” ed energeticamente efficiente l’intestino, causano il ristagno di scorie alimentari tra le pareti del colon. Possiamo ben immaginare le conseguenze negative che può avere un intestino, per così dire, “poco dinamizzato” sulla capacità di espellere le tossine dal nostro corpo. L’accumulo coatto di funghi e muffe nel tubo digestivo, a causa della poca vitalità e reattività del corpo, è una tra le ragioni più comuni per cui ci ammaliamo. Attraverso la pulizia dell’intestino, che avviene egregiamente attraverso l’idrocolonterapia , possiamo trovare una risposta ai nostri mali e rimetterci sulla carreggiata del benessere fisico. Il sistema dell’irrigazione delle vie intestinali permette il rimescolamento dei residui di cibo rimasti intrappolati tra le anse del tubo digerente e riesce, grazie al getto d’acqua che “scrosta” le pareti da quei cibi sedimentati negli anni, fonte di potenziali intossicazioni. Possiamo dire che, sotto certi punti di vista, l’acqua dinamizzata funzioni come un’idrocolonterapia orale.

Idrocolon terapia dalla bocca

Se la pulizia dell’intestino non fa altro che ovviare a degli errori alimentari, legati ad abitudini sbagliate per perseguiamo a tavola negli anni, allora perchè non aiutare il nostro corpo a pulirsi già “a monte”, incominciando a scegliere la migliore acqua per il nostro corpo?
Iniziando questa buona abitudine, ci si renderà subito conto di come sia decisamente più digeribile e leggera, perchè molto più ossigenata di quella che possiamo trovare in bottiglia, tra gli scaffali del supermercato. Una bibita dinamizzata in modo naturale porta salute nel nostro intestino e previene la cura di molte malattie. Essendo la prevenzione la cura più efficacie, possiamo sostenere che bere risorse idriche più dinamiche, può aiutare a farci stare meglio. Se, come al solito, saremo in grado di abbinare a questa pulizia orale, anche il lavaggio intestinale tramite idrocolon, ci assicureremo un elisir di lunga vita naturale, senza alcuno sforzo o sacrificio economico.
Si sa che l’uomo non potrebbe vivere senza acqua più di 80 ore, immaginiamo quanto potrebbe guadagnare in termini di salute se utilizzasse acqua dinamizzata? Pensate a quanti problemi di stipsi si riuscirebbero ad evitare e quindi risolvere, semplicemente bevendo un’ottima acqua, come questa, con regolarità?
Una considerazione in più va fatta a tal proposito, perchè quando si parla di malattie dell’intestino non si può pensare a malesseri completamente avulsi dalla condizione di salute del nostro sistema nervoso e celebrale. L’interessantissimo lavoro del dottor Antonucci sull’autismo infantile, perseguito anche nel Centro Heliantus di Bari, è la dimostrazione più lampante di come i disturbi dell’apparato gastrointestinale siano in stretta connessione con il cervello. La scelta di cibi sani e di un’alimentazione equilibrata condiziona positivamente la nostra qualità celebrale e l’armonia nervosa che guida il nostro fisico.

Alcuni metodi per eseguirla a casa
In caso si voglia procedere ad un’idrocolon orale casalinga la prima operazione da fare sarà quella di potenziare l’acqua. Per fare questo dovremo agitarla e assumerne almeno 2 litri al giorno, oltre a soddisfare un elevato consumo di frutta e verdura cruda. Il lavaggio interno del colon è dato quindi dall’introduzione di cibi salubri e di un’acqua a basso residuo minerale. Non si possono ricevere gli stessi benefici di una dieta crudista, senza garantire ogni giorno il corretto apporto di liquidi “potenziati”, dall’azione di scuotimento. Lo stato di salute dell’intestino tenue percepirà grandi benefici e assieme ad esso, anche tutti gli altri organi interni.

Pro e contro di questa pratica
Non può dare risultati certi, se il soggetto non verrà costantemente seguito da un esperto nutrizionista. Bisogna dare benessere e frutta e vegetali non cotti possono darlo, ma a patto di:
ingerirne le giuste dosi,
nelle combinazioni più indicate
in un arco di tempo ben definito

Si tratta di un regime alimentare che va disegnato su misura e non improvvisato su due piedi; compito che solo a professionisti di alimentazione naturale e biologica potranno garantire.
Non illudiamoci quindi che con delle piccole diete improvvisate e bevendo molta acqua possiamo raggiungere gli stessi risultati di pulizia nell’intestino che possiamo raggiungere in un centro specializzato di idrocolonterapia. Se il prezzo dell’idrocolon orale sono decisamente più bassi dei costi di una seduta d’idrocolonterapia una ragione ci sarà. La garanzia dei benefici di un trattamento terapeutico così completo, come quello del lavaggio intestinale, non sono minimamente paragonabili con quelli dell’idrocolonterapia orale.
Il maggior prezzo di questo eccellente trattamento, rispetto ad un metodo come, ad esempio, “prakshalana” indiano con sale è sotto gli occhi di tutti.

  1. Consente di disinfiammare l’organismo da qualsiasi fonte d’irritazione
  2. Facilita la soluzione di fenomeni di costipazione
  3. Risolve problemi di meteorismo e gonfiori all’addome
  4. Rafforza l’intero sistema di difese del corpo

Ciò non toglie che bere ogni giorno acqua dinamizzata e sottoporsi a lavaggi di idrocolon migliorerà ancor più la condizione di salute dell’individuo malato, proiettandolo in una “spirale del benessere”.

I benefici dell’azione congiunta tra acqua potenziata e idrocolon

  • Migliore digestione e assimilazione delle sostanze nutritive
  • Rende più efficacie il sistema di sudorazione del corpo
  • Pulizia assoluta delle scorie dall’intestino
  • Ottimo rimedio naturale contro i diverticoli e gastrite
  • Miglioramenti nella risposta dell’organismo nel combattere virus e agenti esterni
  • Idratazione più completa, pelle più giovane e sana
  • Freschezza su gambe e volto
  • Riequilibrio della diuresi, minzione regolare ed evacuazione sistematica delle tossine
  • A seguito dell’acquisto di un sistema per deionizzare l’acqua in casa, si ottiene l’abbattimento dei costi ambientali, legati all’acquisto dell’acqua in bottiglia

Che cosa è la dinamizzazione

Questo processo, consiste nello scuotere l’acqua in maniera vigorosa. E’ una dinamica assai nota nella medicina omeopatica, essendo una delle tecniche più diffuse con le quali se ne producono i farmaci. Il risultato di agitare vivacemente l’acqua permette sia un aumento dela variazione termodinamica che una maggiore conducibilità dello stesso liquido.
“Sbattendo” l’acqua la si stimola, eccitandone le molecole. Questo consente di ricevere energia e quindi liberarla, mediante uno scambio di calore. Esistono scienziati che hanno dedicato una vita intera allo studio delle informazioni trasmesse attraverso i passaggi di stato dell’acqua e i suoi movimenti. Si tratta di analisi basate sull’importanza della forma a spirale, che ritroviamo non a caso, sia nell’irregolare corso d’acqua di un torrente, che nel DNA di ognuno di noi. Alludiamo a studiosi come Masaru Emoto, ma anche Schauberger e Ducatillon che sostenevano come a seconda della forma assunta dalle molecole dell’acqua e in funzione del fatto che fossero quanto più simili ad una spirale, potessero trasmettere informazioni migliori al nostro organismo.
Attraverso una forza meccanica, applicata sull’acqua è possibile quindi comunicare salute per tutto sistema circolatorio. Pensiamo a come attraverso vene e capillari scorra oltre il 92% di acqua e come questa possa influenzare il metabolismo, trasportando elementi vitali verso gli organi di tutto il corpo. Il colon wash sfrutta proprio questi principi, riuscendo a stimolare la peristalsi, grazie all’irrigazione di tutti i tessuti.
Non si può parlare in Omeopatia di dinamizzazione se non si parla anche di diluizione dell’acqua. Si tratta infatti dell’altro grande principio su cui si basa la produzione di tutte le medicine omeopatiche. Come è facile intuire, ancora una volta la protagonista di questo processo è l’acqua, essendo inserita in ingenti quantità, durante tutte le preparazioni di natura omeopatica. La presenza di questo liquido stempera l’azione aggressiva del principio naturale, scongiurando gli effetti collaterali associati alla sua assunzione ed evitando le temute controindicazioni a cui sono soggetti di solito i farmaci sintetici.
In omeopatia si cerca di far recuperare all’acqua utilizzata nelle soluzioni mediche la sua dinamizzazione naturale, attraverso lo scuotimento del prodotto diluito.
A seconda del numero degli scossoni prodotti si distinguono medicine a bassa o altissima dinamizzazione. Il range può variare dalle 9 alle oltre 200 dinamizzazioni che consistono nello sbattere la soluzione dall’alto verso il basso, per un tratto molto breve, inferiore ai 25 centimetri, mediante movimenti abbastanza ravvicinati. Esistono delle “vitalizzazioni d’acqua” che avvengono ancora in maniera manuale, anche in grandi aziende di omeopatia di fama mondiale, a testimonianza di come il fattore “frequenze energetiche” legate al movimento eseguito dall’uomo, anziché da una macchina, possa dare più valore terapeutico alla medicina.

Come si fa l’acqua dinamizzata?

Il modo più semplice per ottenere l’acqua viva (altro modo con cui viene chiamata) e produrla anche a casa, è quella di utilizzare di devaja. Si tratta di un dinamizzatore di qualità che consente di dinamizzare l’acqua, consentendo una pulizia interna del corpo, a tutto vantaggio del rafforzamento del sistema immunitario. Un dispositivo per potenziare l’acqua servirà a curare molti disturbi, proprio come ipotizzato tanti anni fa dal “mago austriaco dell’acqua” Viktor Schauberger. Anche la bacchetta magnetica, utilizzata per ionizzare l’acqua è facilmente acquistabile anche online. Sono tanti gli store di naturopatia dove si compra questo strumento in grado di trasformare acqua da rubinetto in acqua dinamizzata. Il funzionamento dell’oggetto è molto semplice e sfrutta il principio per cui, il mancato equilibrio tra ioni positivi e quelli negativi crea problemi di salute. Capire dove si trova quindi è il primo passo che possiamo fare verso il benessere e l’armonia.

Gli effetti negativi degli ioni positivi

ioni-positivi-in-casaNel nostro Mondo ipertecnologico la grande mole di elettrodomestici, oltre a facilitare la nostra vita quotidiana, potrebbe arrecare più di un fastidio. Pensiamo ad esempio al grande quantitativo di ioni positivi che vengono liberati nell’aria da forno a microonde, condizionatori d’aria, robot automatici da cucina ecc…E’ dimostrato come la presenza di un aria “viziata” dalla presenza di così tanti ioni positivi possa arrecare disturbi di attenzione e favorire l’indebolimento generale del corpo, peggiorando non solo la qualità della nostra vita, ma anche le nostre abilità lavorative. Poter contare su ioni negativi vuol dire dare un sostegno importante all’organismo e ricevere ripercussioni positive anche in termini di umore. Sapere dove comprare l’acqua dinamica e i siti in cui acquistare la bacchetta per magnetizzare la bevanda più importante per la nostra sopravvivenza, significa garantire un numero maggiore di sorrisi.

L’acqua più preziosa
Pur non potendo garantire la validità di questo sistema, è giusto spendere qualche parola sull’acqua diamantina. Molti pazienti che si sottopongono a trattamenti di idrocolon ci chiedono spesso lumi sull’acqua diamante, domandandoci se questa funziona o si tratta solamente di una bufala.
Una risposta assoluta non l’abbiamo ancora, bisognerebbe sperimentarne gli effetti. In compenso possiamo però dire che l’ha ideata e come è possibile produrla a costi davvero contenuti. Questa bevanda pura è frutto del lavoro di Joel Ducatillon che ha inventato un tubo in vetro, a cui ha dato il nome DNA 850, diffuso in tutto il Mondo a partire dalla seconda metà degli anni ’90. Il funzionamento di questo strumento è un po’ particolare ed è reso possibile dalla strana conformazione del tubo. Questo infatti ha tenuta stagna ed è caratterizzato dalla presenza di svariate spirali luminose che svolgono un compito di ricettacolo delle acque comuni, trasformandole in acque Diamante. Questo strumento sfrutta la grandissima forza energetica di cui è dotata la risorsa idrica, soprattutto quando è pura e dinamica. Da quello che affermano i suoi sostenitori, bere un’acqua di questo tipo dovrebbe provocare degli effetti positivi sull’ego, producendo effetti sulla psiche del soggetto che la beve, anche nel medio e breve periodo.
Il risultato diretto più evidente dovrebbe essere quello di abbattere i blocchi e livellare i disequilibri emotivi nel subconscio, creando una duplice sensazione di leggerezza e armonia.
L’opinione di molti lettori di Heliantus è molto positiva, anche perchè si tratterebbe di un’acqua che di rigenera. Conservandone una piccola parte e miscelandola con quella che esce dal rubinetto, dopo averla fatta riposare solo per 24 ore è possibile bere un bottiglia intera di acqua diamante e quindi a ripetere questo ciclo virtuoso praticamente all’infinito. Un’acqua salubre dunque, ad un costo decisamente limitato. Occorre a questo punto sperimentarla e capire sino a dove l’effetto placebo potrebbe essere in grado di “falsificare” la percezione reale dei suoi effetti.